Piano di recupero sismico degli immobili statali: bando di progettazione per 58 milioni di euro totali. Ecco dove

14.12.2018

Ufficiale: vanno sul mercato i primi bandi del Demanio per i servizi di verifica sismica su immobili dello Stato, attività che coinvolge da vicino tutti i professionisti tecnici del Paese.

Piano di recupero sismico immobili statali: le specifiche generali
Le gare fanno parte di un programma complessivo da 950 milioni per i prossimi 10 anni stanziati con la Legge di Bilancio 2017, e coinvolgeranno oltre 800 immobili nelle zone a più elevato rischio. Il percorso si svilupperà in diverse fasi nel corso del tempo, articolato in tre macro attività:

  • le indagini di vulnerabilità sismica ed energetica (audit) e i progetti di fattibilità tecnico ed economica (Pfte);
  • la progettazione definitiva ed esecutiva degli interventi necessari;
  • i lavori sugli immobili, a partire da quelli più critici.

RECUPERO SISMICO

Leggi tutto

Ristrutturazioni edilizie: attenti a non sbagliare il bonifico parlante. Le istruzioni per essere in regola

14.12.2018

Come si compila un bonifico parlante per lavori di ristrutturazione, acquisto di mobili e per l'ecobonus al fine di beneficiare delle detrazioni fiscali? La domanda viene fuori spesso e, in previsione della proroga che la Manovra 2019 - attualmente al Senato per la seconda lettura - effettuerà su praticamente tutti i tipi di agevolazione fiscale, è importantissimo ricordarsi che la compilazione del bonifico parlante è uno degli adempimenti richiesti per beneficiare delle detrazioni in oggetto.

Leggi tutto

Ristrutturazioni edilizie: attenti a non sbagliare il bonifico parlante. Le istruzioni per essere in regola

14.12.2018

Come si compila un bonifico parlante per lavori di ristrutturazione, acquisto di mobili e per l'ecobonus al fine di beneficiare delle detrazioni fiscali? La domanda viene fuori spesso e, in previsione della proroga che la Manovra 2019 - attualmente al Senato per la seconda lettura - effettuerà su praticamente tutti i tipi di agevolazione fiscale, è importantissimo ricordarsi che la compilazione del bonifico parlante è uno degli adempimenti richiesti per beneficiare delle detrazioni in oggetto.

Bonifico parlante per ristrutturazioni edilizie: cos'è, causale e dati da inserire
Prima di tutto ricordiamo che il bonifico parlante è uno dei pochi metodi di pagamento che permettono di avere traccia sia dei dati del destinatario che del contribuente che ha sostenuto le spese. Riguardo alle ristrutturazioni edilizie al 50%, ad oggi rappresenta l'unico strumento idoneo (senza, non si può beneficiare degli sgravi).

Questi i dati da inserire:

causale del versamento, con riferimento alla norma (articolo 16-bis del dpr 917/1986);
codice fiscale del beneficiario della detrazione (NB - nel caso di lavori su un condominio, il codice fiscale da inserire è quello del condominio, non quello di chi materialmente esegue il pagamento allo sportello);
codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento.
Bonifico parlante: corrispondenza tra l'ordinante e chi chiede la detrazione
E' basilare, inoltre, che l'ordinante del bonifico sia la stessa persona che sulla propria dichiarazione dei redditi chiede la detrazione 50% sulle detrazioni.

Se i lavori di ristrutturazione sono eseguiti su immobili in comproprietà tra diversi soggetti, il bonifico bancario deve riportare il nome, il cognome e il codice fiscale di tutti i proprietari e non solo di colui che esegue il bonifico.

Esempio pratico
Abbiamo quindi chiarito che, per ottenere la detrazione del 50%, è necessario pagare le fatture con bonifico bancario o postale indicando, oltre al codice fiscale del beneficiario e la partita Iva dell'impresa, anche la causale di versamento (del tipo “Bonifico di pagamento per lavori di ristrutturazione edilizia (detrazione fiscale 50%) articolo 16–bis del Dpr 917/1986. Pagamento della fattura n. XY del giorno/mese/anno”).

In alternativa, si ritiene sufficiente anche l'indicazione: detrazione del 50%, acquisto condizionatore (usando il modello di bonifico specifico per le ristrutturazioni edilizie), in modo comunque da consentire la ritenuta dell'8% da parte della banca che accredita il versamento nel conto corrente del fornitore (articolo 25 del Dl 78/2010, convertito, con modificazioni, nella legge 122/2010 e successive modifiche).

Bonifico parlante anche per altri bonus edilizi
Il bonifico parlante si può utilizzare non solo per il bonus ristrutturazioni edilizie ma anche per ecobonus, sismabonus, bonus mobili ecc. Quel che è importante ricordare è che il riferimento normativo indicato nell'oggetto del bonifico deve essere il quanto più preciso possibile.

Per il bonus mobili, ad esempio, si potrebbe scrivere così: "Spese per arredi o elettrodomestici ai sensi dell art. 16, comma 2, DL 63/2013. Pagamento della fattura n XY del giorno/mese/anno".

Per l'ecobonus, stesso 'refrain'. Questa la causale: "Lavori di riqualificazione energetica. Detrazione 55-65%, ai sensi dell'art.1, commi 344-347, legge 296/2006. Pagamento della fattura n XY del giorno/mese/anno". Qua sotto, per completezza, segnaliamo l'immagine del modello per la causale del bonifico bancario parlante proposto nella guida dell'Agenzia delle Entrate sulle agevolazioni per le opere edilizie.

causale bonifico

Tratto da ingenio-web.it © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Prevenzione incendi, cambia tutto: le novità del testo approvato dai Vigili del Fuoco

06.12.2018

Le nuove norme per la prevenzione antincendio sono realtà: si aspetta solo il testo definitivo del decreto interministeriale (che verrà pubblicato in Gazzetta Ufficiale) ma è stata ufficialmente approvato, nella seduta del 28 novembre del Comitato centrale tecnico scientifico per la prevenzione incendi (Ccts) del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, l'attesa bozza di decreto con la quale vengono aggiornati i criteri per la valutazione del rischio antincendio e la gestione delle emergenze nei luoghi di lavoro.
antincendio

Leggi tutto

Scopriamo la psicologia del colore, per dare la giusta sfumatura alla nostra casa

06.11.2018

La psicologia del colore è una branca che studia gli effetti dell’esposizione ad un determinato colore sul nostro corpo e sulla nostra mente. Scopriamo come le varie sfumature dello spettro visivo possono influenzare la nostra vita.
Vi siete mai fermati a riflettere quanto i colori presenti in ogni singolo ambiente di casa, influenzino la personalità di quella stanza? Variando anche solo le tonalità o gli accostamenti, si può completamente stravolgere la percezione che abbiamo di quell’ambiente.colori.630x360

Leggi tutto

Contattaci

Please let us know your name.
Invalid Input
Invalid Input
Invalid Input
Please let us know your email address.
Please let us know your message.
Invalid Input
Invalid Input

Re.Pack srl

Via Antoniana, 108/A
Campodarsego (PD)
35011 - Padova
Italia

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Telefono: +39 049 9202401
Fax: +39 049 5564468

Informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.