Sottotetto in condominio, ecco quando è una parte comune

27.10.2016

Il sottotetto in condominio è una parte comune o una pertinenza dell’appartamento sottostante? Secondo la Cassazione, dipende dalle sue caratteristiche strutturali, se è utilizzabile o se funge da isolante dell’appartamento sottostante.

Con la sentenza 20038/2016 i giudici hanno spiegato che in base all’articolo 1117 del Codice Civile si può presupporre la “condominialità” del sottotetto a meno che un atto di proprietà dimostri il contrario o le caratteristiche del vano non ne consentano l’uso comune.

Sottotetti in condominio

In base all’articolo 1117 del Codice Civile, tra gli oggetti di proprietà comune ci sono i “sottotetti destinati, per le caratteristiche strutturali e funzionali, all'uso comune”.

Questo significa che, se non c’è un atto di proprietà, il sottotetto appartiene al condominio e può essere destinato ad attività e scopi comuni.

Se, però, il sottotetto non ha dimensioni e caratteristiche strutturali tali da consentirne l’uso come vano autonomo e la sua unica funzione è isolare e proteggere dal caldo, dal freddo e dall’umidità l’appartamento dell’ultimo piano, va considerato come pertinenza dell’appartamento.

Sottotetti in condominio, la sentenza della Cassazione

Nel caso preso in esame, alcuni condòmini lamentavano che il costruttore e proprietario originario del palazzo aveva mantenuto l’uso esclusivo del sottotetto. Secondo i condòmini, il sottotetto doveva invece essere considerato “bene condominiale” ed essere quindi destinato alle attività comuni.

Dato che non esisteva un atto di proprietà in grado di stabilire a chi appartenesse il vano, la Corte d’Appello aveva affermato che bisognava applicare la “presunzione di condominialità” prevista dal Codice Civile.

Il costruttore, che invece ne rivendicava la proprietà, aveva però sottolineato che i giudici erano giunti a queste conclusioni senza accertare le caratteristiche strutturali del sottotetto.

Dopo una perizia, è emerso che le dimensioni del sottotetto consentivano l’uso comune. Ma non solo, perché una parte del vano era già usata come spazio condominiale.

Alla luce di questi elementi la Cassazione ha quindi optato per la condominialità del sottotetto respingendo le richieste del costruttore.

Tratto da Edilportale.it © RIPRODUZIONE RISERVATA

Pin It

Contact us

Please let us know your name.
Invalid Input
Invalid Input
Invalid Input
Please let us know your email address.
Please let us know your message.
Invalid Input
Invalid Input

Re.Pack srl

Via Antoniana, 108/A
Campodarsego (PD)
35011 - Padova
Italia

E-mail: Ova e-mail adresa je zaštićena od spambota. Potrebno je omogućiti JavaScript da je vidite.
Telefono: +39 049 9202401
Fax: +39 049 5564468

Informazioni: Ova e-mail adresa je zaštićena od spambota. Potrebno je omogućiti JavaScript da je vidite.