Sanatoria edilizia: per stoppare la demolizione l'istanza deve riguardare l'intero immobile abusivo

19.07.2019

Per bloccare le ruspe della demolizione di un manufatto abusivo, l'eventuale richiesta di sanatoria edilizia deve in ogni caso aver per oggetto l'intera costruzione risultando del tutto inefficaci a tal fine quelle relative alle singole porzioni dello stesso. Non solo: non basta che la singola unità non ecceda i 750 mc., ma occorre che, globalmente considerato, l'intero edificio che ospita quelle singole unità non superi quei limiti massimi di legge.

abuso edilizio

Lire la suite

Il certificato di agibilità è idoneo ad attestare la conformità edilizia?

11.07.2019

Il certificato di agibilità è un documento con funzioni molto simili a quelle del titolo edilizio, la legge ci dice però che non sono la stessa cosa. Questo è ciò che è stato decretato dal Tar Milano il 26 giugno durante la sentenza 1482/2019. Sebbene entrambi siano necessari e importantissimi, rimane il fatto che non sono funzionali allo stesso scopo, e quindi uno non si può sostituire all’altro. Vediamo perché.

Lire la suite

Condono ambientale e condono edilizio sono totalmente indipendenti. Le differenze tra le due sanatorie

11.07.2019

L'intervenuto condono cosiddetto "ambientale" di cui alla legge 308/2004 non implica al tempo stesso l'inapplicabilità di demolizione delle opere abusive ex art.31 comma 9 del dpr 380/2001. Chi beneficia del condono ambientale non può aspettarsi anche una sanatoria per i reati edilizi, cioè un condono edilizio: il principio è contenuto nella sentenza 29979/2019 del 9 luglio della Corte di Cassazione, che assume una certa rilevanza perché distingue i due tipi di 'condoni' specificando le differenze.

condono

Lire la suite

Agevolazioni prima casa, valgono per immobili ereditati?

05.07.2019

L’Agenzia delle Entrate spiega i requisiti da rispettare per usufruire di imposte ipotecarie e catastali ridotte
Agevolazioni prima casa e abitazione ereditata: L’Agenzia ha spiegato che le agevolazioni prima casa, che consistono nel pagamento delle imposte ipotecaria e catastale in misura fissa (200 euro per ciascuna imposta, indipendentemente dal valore dell’immobile caduto in successione) valgono quando il beneficiario (o, nel caso di immobile trasferito a più beneficiari, almeno uno di essi) ha i requisiti previsti in materia di acquisto della “prima abitazione”.

prima casa

Lire la suite

Finestra con le grate? No ai limiti sulle distanze tra costruzioni. Regole valgono per le vedute, non per le luci

04.07.2019

Tar Lombardia: il regime delle distanze ex art. 9 del DM 1444/1968 opera con riferimento alle pareti che presentano vedute ma non nel caso di una apertura con inferriate, qualificabile come luce. La finestra con le grate che rappresenta un'apertura praticata solo per dare aria e luminosità ai locali e posta a un'altezza tale dal pavimento che non consente di affacciarsi sulla proprietà del vicino non deve osservare le regole sulle distanze tra edifici di cui all'art.9 del DM 1444/1968 (10 metri), che vale soltanto per le pareti finestrate. 

732grate stile antico 5

Lire la suite

Contact us

Please let us know your name.
Invalid Input
Invalid Input
Invalid Input
Please let us know your email address.
Please let us know your message.
Invalid Input
Invalid Input

Re.Pack srl

Via Antoniana, 108/A
Campodarsego (PD)
35011 - Padova
Italia

E-mail: Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser.
Telefono: +39 049 9202401
Fax: +39 049 5564468

Informazioni: Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser.